Le mie immersioni con coccodrilli giganti

Botswana

Didier-et-Crocodile-HR1Mo.jpg

È stato nel 2006 che ho pensato tra me e me che fosse possibile filmare i coccodrilli del Nilo nel loro habitat naturale, l'Okavango. Ovviamente era l'ignoto per me, soprattutto quando sai che reputazione hanno queste creature

Non disponiamo di statistiche sul rischio di incidenti subacquei. Abbiamo informazioni sugli squali, ma niente sulle crocs ... La difficoltà c'era! Quali erano i rischi che stavo per correre? Nella mia testa andava tutto bene. Ovviamente ho avuto momenti di dubbio in cui mi sono detto che avrei potuto non tornare, ma nel complesso avevo valutato la situazione piuttosto bene dicendomi che ovviamente avrei comprato un biglietto aereo Avanti e indietro ...

Il viaggio del 2006 è stato un totale fallimento. Sono arrivato troppo tardi e l'acqua non era limpida… Così sono tornato a giugno 2007 ed era completamente diverso. Nonostante fosse inverno, il livello dell'acqua era al massimo. E l'acqua era molto limpida. Potevamo vedere il fondo a diversi metri di distanza.

Oltre a questo, devi saperne di più.

Oltre a questo, avrai bisogno di saperne di più.

Stavamo allo Swamp Stop in the Panhandle. In tenda ovviamente. Il lodge è fantastico, proprio sul fiume. Vicino al bar c'era un teschio di coccodrillo che ci ricordava che ogni mattina partivamo per un'avventura ...

Nella parola Avventura c'è ovviamente il concetto di non ritorno… Avevo preso mia figlia Clélia che all'epoca aveva 11 anni e avevamo viaggiato da Durban con Mark Addison e sua moglie.

Devo essere onesto, il primo lancio è stato spaventoso. Avevamo visto il coccodrillo sulla riva, crogiolarsi al sole con la bocca spalancata.

Ricorderò sempre quello che mi ha detto mia figlia in quel momento: "Papà, ho paura ..." E l'ho rassicurata rispondendo "Non preoccuparti, è solo una grossa lucertola che dorme al sole ..." Lei dovevo credermi quando stavo facendo immersioni ...

Above-our-head,-every-morning....jpg

Poi sono scivolato in acqua e ho nuotato verso di lui. Ma è rapidamente scomparso sott'acqua. Sapevo di non avere più niente da fare in superficie e ho subito svuotato i polmoni per raggiungere il fondo. Ho trovato la sabbia a 5 metri di profondità e ho continuato la mia progressione verso la riva. Ma è qui che le cose si sono complicate. C'erano radici e canne che erano il luogo perfetto per un'imboscata per un coccodrillo. Poi camminai centimetro per centimetro, convinto che fosse nascosto, immobile, non lontano per niente. La mia mano sinistra ha diviso le canne una per una mentre la mia mano destra ha tenuto saldamente la fotocamera.

"All'improvviso l'enorme coccodrillo iniziò a muoversi ..."

Scary moment.jpg
Under%20the%20Branches_edited.jpg
The big croc ready to enter into the wat

"Ho visto solo i suoi denti bianchi"

Face to face.jpg

Oltre a questo, avrai bisogno di saperne di più.

Dopo aver percorso una trentina di metri controcorrente senza vederlo, mi voltai convinto che fosse andato dall'altra parte. Il viaggio di ritorno è stato più rilassato, anche se ... Fu dopo aver palmato per una quarantina di metri che finalmente vidi due grandi scale che sporgevano da uno strapiombo. Era la fine della sua coda. Poi scostai delicatamente la cortina di vegetazione che nascondeva l'ingresso e vidi un'enorme zampa, i suoi artigli piantati nella sabbia giallo oro. Era lì. La paura dell'ignoto mi ha abbandonato a poco a poco ma è stata sostituita dalla paura dell'animale che doveva misurare poco più di 5 metri di lunghezza.

Oltre a questo, avrai bisogno di saperne di più.

Oltre a questo, avrai bisogno di saperne di più.

Ho fatto subito dei tiri ma dopo un minuto o due le mie bolle devono averlo spaventato. La sua enorme testa si sollevò poi nuotò lentamente sotto il precipizio per uscire qualche metro più in là e scomparire nei meandri del fiume.

Quell'anno ho visto il coccodrillo solo 3 volte, mai per molto tempo. Il 2008 è stato diverso.

Oltre a questo, avrai bisogno di saperne di più.

"Tutti muoiono ma non tutti vivono ..."

Oltre a questo, devi saperne di più.

Avevo preso Roger Horrocks, un subacqueo sudafricano che era a suo agio con gli squali. Ma i coccodrilli erano un'area completamente nuova per lui e le sue interviste prima delle sue prime immersioni sono piuttosto divertenti ...

Siamo tornati allo Swamp Stop e abbiamo esplorato metodicamente il fiume. Il fatto di essersi tuffati in due, e anche in tre con Corinne, era molto rassicurante. Il fiume non era più l'ignoto e gli alberi sommersi offrivano già uno spettacolo sorprendente.

Ma abbiamo anche scoperto un universo di cui non avrei mai sospettato l'esistenza: la foresta dei papiri! L'acqua cristallina che circola sotto le radici ha impresso infinite gallerie sommerse. Scopriamo corridoi di sabbia in cui la corrente accelera per rallentare quando raggiunge camere sottomarine più grandi. I raggi del sole filtrano dai lucernari che illuminano la scena. Che spettacolo!

 

Filming Roger's impressions before the d

Per quanto bizzarro possa sembrare, filmare i coccodrilli non è una cosa semplice. Come tutti i superpredatori, sono piuttosto rari e spesso devi percorrere grandi distanze in barca per vederli. Una mattina di luglio abbiamo avuto un incontro eccezionale con un coccodrillo che si è lasciato avvicinare… Non si è mosso e abbiamo avuto l'impressione di essere stati invitati nel suo Regno: Indimenticabile.

Ma non commettere errori, ogni ritorno da un tuffo era come un ritorno dal campo di battaglia. Sono immersioni con un'alta scarica di adrenalina ... Non per tutti, soprattutto perché non esiste il rischio zero!

Swimming into the galeries.jpg

Sviluppare la strategia di attacco con Roger ...

Going Filming.jpg

Dopo l'immersione, non siamo stati mangiati!

After the dive.JPG

Neanche Corinne!

Corinne.jpg
Departure with the babes copie.JPG

Fine delle riprese!

fin-de-tournage.jpg
carte-botswana.jpg
Delta OKAVANGO